Integrazione della composizione del CdA

In occasione dell’ammissione a quotazione delle azioni della Società, è stato precisato, in sede di prospetto informativo (nel Fattore Rischio 4.1.4.16 “Rischi connessi alla struttura di corporate governance dell’Emittente e all’applicazione differita di alcune previsioni statutarie”), quanto segue:

Il Consiglio di Amministrazione e il Collegio Sindacale dell’Emittente sono stati nominati prima dell’operazione di quotazione, con scadenza, rispettivamente, con l’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2016 e 31 dicembre 2015. Pertanto, le disposizioni statutarie in merito al voto di lista per la nomina degli organi sociali non troveranno applicazione fino alla prossima elezione degli stessi. Si fa comunque presente che l’Emittente ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze, per quanto di rispettiva competenza, faranno in modo che, successivamente alla quotazione, si tenga un’assemblea dei soci dell’Emittente per deliberare l’integrazione del consiglio di amministrazione a 9 membri al fine di consentire, a mandato in corso, la nomina di due rappresentanti designati dalle minoranze.”

A tal fine, l’Assemblea è chiamata a deliberare la nomina dei due nuovi amministratori con le maggioranze di legge e senza applicare il procedimento del “voto di lista”, il quale, ai sensi dell’art. 14.4, lettera f), dello statuto sociale, trova applicazione solo in caso di rinnovo dell’intero Consiglio di Amministrazione.

Al riguardo, si segnala che l’attuale composizione del Consiglio di Amministrazione assicura sin da ora il rispetto della disciplina riguardante il numero minimo degli amministratori indipendenti, essendone correntemente presenti quatto su sette, nonché delle disposizioni vigenti in materia di equilibrio tra i generi.

In proposito, il Consiglio di Amministrazione ha formulato, su proposta del Comitato Nomine, un orientamento sui requisiti di professionalità che i due nuovi amministratori dovranno possedere, in attuazione di quanto raccomandato dall'art. 1.C.1, lett. h), del Codice di Autodisciplina delle società quotate. Tale orientamento è consultabile sul sito internet della Società (www.posteitaliane.it).

Gli azionisti che intendano quindi avanzare proposte di nomina di amministratori sono invitati a presentare le relative candidature accompagnate: (i) dal curriculum vitae e da un’esauriente informativa riguardante le caratteristiche personali e professionali dei candidati, ivi inclusa l’eventuale indicazione dell’idoneità dei medesimi a qualificarsi come indipendenti ai sensi dell’art. 3 del Codice di Autodisciplina e dell’art. 148, comma 3, del D. Lgs. 58/1998; (ii) dalle dichiarazioni con le quali i singoli candidati accettano la propria candidatura e attestano, sotto la propria responsabilità, l’inesistenza di cause di ineleggibilità o decadenza (ivi incluse quelle di cui all’art. 14.3 dello statuto sociale) e di incompatibilità, nonché l’esistenza dei requisiti prescritti dalla normativa vigente e dallo statuto sociale per la carica di amministratore; e (iii) da idonea documentazione che certifichi la legittimazione a proporre le candidature.

Al fine di consentire ai partecipanti all’assemblea un’espressione di voto consapevole sulla base delle informazioni di cui sopra, si invitano gli azionisti che intendano presentare proposte di nomina di amministratori a depositare le relative candidature, unitamente alla documentazione sopraindicata, possibilmente entro il venticinquesimo giorno precedente la data dell’Assemblea (e dunque entro il 29 aprile 2016), in modo da consentire alla Società di mettere tempestivamente a disposizione del pubblico la suddetta documentazione presso la sede legale della Società, Borsa Italiana S.p.A. e sul sito internet della Società (www.posteitaliane.it).

Tale deposito dovrà essere effettuato mediante:

  • consegna a mani della relativa documentazione presso gli uffici di Poste Italiane S.p.a. Funzione Affari Legali e Societari/Affari Societari, in Via dei Crociferi n. 23, 00187 Roma, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle ore 17:00; ovvero
  • la presente sezione del sito attraverso invio all'indirizzo di posta elettronica assemblea.candidaturecda@posteitaliane.it
  • via fax al numero +39 06 59585733.

La Società si riserva il diritto di non accettare la documentazione inviata via fax o a mezzo posta elettronica che risulti illeggibile o trasmessa con file danneggiati o comunque illeggibili.

Si prega di indicare nel messaggio di accompagnamento della documentazione per il deposito delle liste un recapito telefonico, fax o posta elettronica del mittente.

Fermo restando quanto sopra, per procedere alla votazione in merito alle candidature per la carica di amministratore, queste dovranno essere presentate formalmente in sede assembleare - accompagnate dalla documentazione indicata in precedenza - affinché le stesse possano essere sottoposte a votazione secondo le seguenti modalità: 

  • ciascuna candidatura verrà messa in votazione singolarmente, in ordine progressivo, in relazione all’entità del capitale sociale da cui la stessa risulta supportata in occasione della sua presentazione in sede assembleare; 
  • ogni avente diritto al voto potrà votare a favore di non più di due candidature e l’eventuale voto favorevole espresso per ulteriori candidature non verrà considerato;
  • le prime due candidature che avranno ottenuto, singolarmente, la maggioranza assoluta del capitale sociale rappresentato in Assemblea al momento della votazione sul punto 4 all’ordine del giorno si intenderanno approvate;
  • pertanto, una volta che due candidature tra quelle presentate in sede assembleare abbiano ottenuto, singolarmente, la maggioranza assoluta del capitale sociale rappresentato in Assemblea al momento della votazione sul punto 4 all’ordine del giorno, risulterà superfluo l’espletamento di ulteriori votazioni sulle altre candidature presentate.

 - Informativa di Poste Italiane S.p.A. agli Azionisti ai sensi dell’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 196/2003)

- Candidature presentate da investitori istituzionali